OSPEDALE  DI CUGGIONO

NO AL TAGLIO DEI REPARTI!

 

I fatti:

 

     Negli ultimi due anni: 13 medici e 20 infermieri in meno.

 

     Il piano di riorganizzazione aziendale presentato a dicembre fa intravedere la sostanziale eliminazione  (il termine usato é riorganizzazione!!!) dei reparti di ginecologia e otorino e di un ridimensionamento della chirurgia.

 

     A fronte di questo si vuole potenziare la lungo degenza (ospizio per anziani).

 

 

L'ospedale di Cuggiono si é sempre distinto per la professionalità delle cure chirurgiche e mediche e per l'umanità che i pazienti hanno sempre trovato.

 

Svuotarlo di queste qualità significherebbe influiggergli un colpo mortale.

 

L'obiettivo della Sanità Pubblica non può essere solo quello del risparmio, ma la qualità del servizio reso al cittadino.

 

 

Purtroppo molto spesso, noi cittadini non siamo informati su quanto sta succedendo e sugli interessi giocati sulla nostra pelle.

 

E... mentre la Sanità Pubblica viene depotenziata le cliniche private stanno costruendo nuovi immobili e potenziando le loro attività.

 

Un ospedale con servizi numerosi ed efficienti è nell’interesse della comunità di tutto il territorio. Diciamo no al taglio dei reparti.

 

Gennaio 2004